Eccomi, ho scritto!

Esatto! Come avrà potuto intuire, una delle condizioni per tenere questo diario è che scrivo quando ne ho voglia. Non mi piace avere delle scadenza da rispettare. Se ho tempo e sono dell’umore giusto, allora prendo la penna e imbratto un po’ queste pagine, altrimenti, si metta il cuore in pace prof.

Dopo l’esperienza del barbiere, la testa ha smesso di pulsare, ma è di nuovo quasi tempo di tornare a dare una spuntatina alla cabeza e la cosa mi preoccupa un po’. Avevo quasi pensato di chiedere a mio padre di portarmi da un’altra parte, ma lui è sempre impegnato e con Julius sono amici da tanto tempo… speriamo almeno che abbia cambiato lo specchio!

Ma non era di questo che volevo parlare, sono successe un paio di cose interessanti.

Cominciamo con il mettere in chiaro una cosa, quella faccenda del nuovo ordine mondiale non è una baggianata come dice quel saputello del professore di matematica. E’ facile dire che sono tutte bufale e che si sono inventati tutto, evidentemente non conosce un cazzo, ma presto le cose cambieranno.

Ho pensato di sfruttare l’occasione delle attività extra scolastiche ed iscrivermi al gruppo editoriale. Non me ne frega nulla dei crediti, quello che mi interessa è poter dire a tutti che qualcuno, ai piani alti, ci sta trattando come cavie da esperimento. Ci sono così tante cose di cui parlare e le persone sono tremendamente ignoranti. Hanno bisogno di qualcuno che le educhi, che dica le cose come stanno e quale migliore opportunità se non il giornale scolastico e, squillo di tromba, addirittura una stazione radio all’interno della scuola?

L’unica rottura di palle è che non potrò essere subito in prima linea, dovrò prima seguire il corso e fare qualche articolo di prova, ma è un giusto prezzo per raggiungere il mio obiettivo.

A proposito di obiettivi, e qui arriva la seconda cosa interessante, ho avuto un’idea geniale che metterò in pratica questa sera alla festa di Halloween. Però acqua in bocca, mi raccomando. E comunque, in ogni caso, lei è legato dal segreto professionale, vero?

Ha mai sentito parlare dei microchip sottocutanei usati per monitorarci e controllarci? Ovviamente no. Come dicevo l’ignoranza regna sovrana. Beh, il solito Nuovo Ordine Mondiale è in combutta con alcune aziende di elettronica e addirittura con il governo americano per impiantare dei microchip sottopelle a tutta la popolazione della terra: il marchio della bestia.

Si, perchè tutto ha orgine da un passo dell’Apocalisse: “Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte”. Qualcuno deve averlo preso alla lettera e ha proposto una legge che autorizza due note società a produrre questi piccolissimi componenti elettronici. E indovini un po’ come vogliono usarli? Per guardarci dentro e influenzare i nostri pensieri e le nostre azioni.

Ma non voglio dilungarmi troppo, le consiglio di venire alla festa, questa sera. Ad un certo punto qualcuno prenderà il microfono e rivelerà a tutti questo complotto. Sono eccitatissimo, per la prima volta parlerò di quello che sta veramente accadendo nel mondo. Non vedo l’ora!

 

Greg

 

P.S. Mentre scrivevo quest’ultima frase ho sentito di nuovo la testa pulsare, è durato solo qualche secondo, ma faceva dannatamente male.

cropped-1504474_10203954038238292_870348112252721706_ook.jpg

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s